BLOG gratuito - REGISTRATI!





Le principali tipologie di parquet

Color Design Srl è un'azienda a Fiumicino che si occupa di vendita di materiali per la casa e di parquet. I parquet venduti da Color Design sono tra i migliori nel mondo e l'azienda si occupa da anni di questo tipo di pavimentazione, ecco perché è in grado di selezionare le migliori case di produzione. Abbiamo chiesto pertanto a Color Design di spiegarci quali sono le principali tipologie di parquet in commercio e la risposta è stata che bisogna prima di tutto distinguere tra una classificazione per posa e una classificazione per tipo di listello.

La classificazione per posa riguarda il metodo con cui il parquet viene posato, cioè attaccato al suolo. I tipi di posa principali sono 3: posa inchiodata, incollata e flottante. Nella posa inchiodata si usano appunto dei chiodi: si tratta della posa più utilizzata con il parquet massello tradizionale. Nella posa con colla i listelli vengono fissati a terra tramite un sottile strato di colla. Infine la posa flottante è la tecnica più moderna e consiste nel posare i listelli incastrandoli tra di loro grazie ad un apposito sistema "a click" di cui sono dotati i listelli flottanti. Questa posa consente di rimuovere il parquet in caso di bisogno (lavori, traslochi etc.).

La classificazione per posa potrebbe anche essere fatta in base allo schema con cui viene messo il parquet a terra: a spina di pesce, a quadrati e così via, ma non ce ne occuperemo in questo post.

Per quanto riguarda invece la classificazione del parquet in base al tipo di listello, abbiamo una prima macrodistinzione tra  il parquet massello tradizionale e i parquet di nuova generazione. Il parquet massello ha i listelli interamente in legno e venduti solitamente grezzi, cioè da levigare e lucidare con la posa in opera. Oggi, oltre al costoso parquet massello, abbiamo anche il parquet prefinito ed il laminato. Il prefinito è formato da uno strato superficiale calpestabile in legno nobile e uno strato inferiore in altro materiale (ad esempio un legno meno nobile) che serve solo per la posa sul suolo. Diversamente dal massello, che viene "finito" dal parquettista dopo averlo poggiato sul suolo, il prefinito viene completato in fabbrica ed è pronto per essere fissato al suolo, dopodiché è immediatamente calpestabile. Il laminato, invece, è un parquet multistrato creato "in laboratorio": lo strato superficiale riproduce l'essenza e le venature del legno, ma non lo è. Da un punto di vista estetico è quasi indistinguibile dal parquet normale, ma in realtà è molto più resistente all'usura, ai graffi, alle macchie ed all'umidità.

Come si può notare, oggi il parquet è un prodotto adatto a molti usi e disponibile per molte tasche: non resta che trovare quello che fa di più al caso nostro!


BLOG gratuito - REGISTRATI!