BLOG gratuito - REGISTRATI!






Bridgestone LM18
Bridgestone LM18
www.prezzigomme.com

prezzigomme.com

Bridgestone è una nota casa produttrice di pneumatici giapponesi. Attiva sin dal 1931, è stata fondata da Shojiro Ishibashi nella città di Kurume. Oggi base centrale dell'azienda è Tokyo, dove ha sede il cuore pulsante dell'intera compagnia. Il nominativo "Bridgestone" deriva dal nome dell'imprenditore Ishibashi, che in giapponese significa "ponte di pietra". Tradotto in inglese, il suo cognome è appunto "Bridgestone".
Già durante la metà degli anni Venti, Ishibashi cominciò ad approfondire lo studio degli pneumatici, anche se lavorava per un'impresa di produzione di calzature. Nel 1930 diede vita al suo primo modello di pneumatico e l'anno successivo fondò la Bridgestone, destinata a fare fortuna nel campo delle gomme per auto.
Il primo decennio di attività della neonata Bridgestone fu segnato dalla produzione di pneumatici, ma anche di altri elementi, come palline da golf, tubi di gomma e componenti isolanti per vibrazioni. Solo dopo la seconda guerra mondiale però, il mercato assistette all'incredibile ascesa della Bridgestone, la quale trasferì la sua sede a Tokyo e cominciò a produrre motociclette. I principali proventi, tuttavia, giunsero proprio dalla vendita di pneumatici, che fecero dell'azienda di Ishibashi il primo produttore di pneumatici di tutto il Giappone. Il ricavo proveniente dalle vendite raggiunse presto i 10 miliardi di yen, grazie anche all'avvio della collaborazione di Bridgestone con la Suzuki, la Honda e la Yamaha. 
Puntando il focus aziendale sulla qualità dei prodotti, la casa di pneumatici giapponese guadagnò in breve la fama di garante di affidabilità e sicurezza su strada. Nei primi anni Sessanta, fase all'insegna dell'innovazione tecnologica, vi fu la produzione dei primi pneumatici radiali in acciaio per autocarri, autobus e finanche automobili. In questo periodo inoltre, la Bridgestone consolidò la sua presenza sul mercato interno giapponese grazie anche alla produzione di biciclette e automobili. 
Rinsaldata la sua potenza in Giappone, l'azienda di pneumatici decise di espandersi oltreoceano, fondando filiali in tutto il mondo. Gli anni Settanta videro la Bridgestone affrontare da un lato la morte del suo leader, Ishibashi, dall'altro ampliare il proprio giro d'affari, contemplando anche la produzione di cerchioni per auto e la conversione di pneumatici di scarto, ormai usurati, in carburante per forni da cemento.
Il successo della Bridgestone sembrava ormai inarrestabile e si rafforzò con l'acquisto, nel 1983, della Firestone Tire and Rubber Company, uno stabilimento situato in Tennessee. Pochi anni dopo, l'impresa giapponese acquistò l'intera Firestone, nel 1988. Si trattò di un passo decisivo poiché la Firestone si era fino ad allora classificata come la seconda azienda di pneumatici di tutti gli Stati Uniti. Tale acquisizione spalancò le porte del mercato nordamericano ed europeo.
Nel frattempo la fama degli pneumatici Bridgestone non faceva che aumentare, soprattutto grazie al costante lavoro degli ingegneri giapponesi che innovavano i modelli in vendita. Un ottimo risultato ad esempio fu la creazione dei primi pneumatici da neve non chiodati, tecnologia applicata in breve tempo sul rivoluzionario modello Multicell Compound. 
Tra le tipologie di pneumatico che hanno segnato la storia dell'azienda Bridgestone va ricordato senza dubbio il Bridgestone RE 71, uno pneumatico ad alta prestazione, sicuro e veloce su strada, il quale fu presto adoperato sull'automobile 959 Edizione limitata della casa Porsche. 
Gli ultimi decenni si sono invece caratterizzati per l'attecchimento dei prodotti giapponesi in Europa, con la fondazione della principale sede Bridgestone europea a Bruxelles. A partire dal 1997, inoltre, la casa nipponica cominciò a partecipare alle gare di Formula 1, adattando perciò la produzione agli standard delle corse di automobili. Nuovi pneumatici vengono progettati e realizzati in quegli anni.
Gli anni a partire dal 2000 in poi si sono distinti per la creazione di nuovi modelli, apprezzati in tutto il mondo per la tecnologia all'avanguardia con cui sono prodotti e per le qualità che li contraddistinguono. In particolare va ricordato il modello Bridgestone RE040 RFT.
Di recente produzione è invece Aircept, una tecnologia innovativa di sicurezza utilizzata per gli Pneumatici extra larghi Greatec. Questo sistema si distingue per la notevole capacità di sopportare il peso, motivo per il quale si dimostra particolarmente adatto ad autocarri e altri mezzi pesanti.

BLOG gratuito - REGISTRATI!