BLOG gratuito - REGISTRATI!





Vendesi vecchio bracciale in oro per settimana bianca

Quest'anno ho scelto di concedermi una settimana bianca in compagnia di alcuni miei amici, e sono riuscito a finanziare quasi totalmente questa mi spesa in un modo davvero particolare, ovvero vendendo un mio vecchio bracciale in oro.

Ormai viaggiare è diventato un vero e proprio lusso: da tanti anni non facevo un viaggio di piacere, dal momento che, come tante altre persone, ho delle risorse economiche molto limitate.

Al momento sto lavorando, ma i miei redditi non mi consentono certo delle grosse spese, di conseguenza ho pensato subito a come avrei potuto concedermi questo sfizio senza dover attingere al mio stipendio.

Inizialmente avevo pensato di fare qualche lavoro extra, magari facendo il cameriere la sera nei weekend, ma le retribuzioni sono davvero molto basse, per non parlare del fatto che conciliare due lavori non sarebbe stato affatto semplice.

Un giorno navigando in rete ho avuto una sorta di "illuminazione", leggendo un banner pubblicitario che parlava di compro oro: mi sono ricordato infatti di avere un bracciale in oro che mi fu regalato tanti anni fa ma che ho usato poco e niente, vuoi perché le occasioni per sfoggiare un gioiello come questo sono poche, vuoi perché il mio stile di norma è decisamente più semplice e privo di fronzoli.

Mi sono subito informato in rete su come avrei potuto procedere per vendere il mio bracciale: sapevo che le attività di compro oro pagano in contanti i loro clienti (e la cosa mi allettava non poco), ma ignoravo nel dettaglio che iter era necessario seguire.

In rete ho scoperto anzitutto che rivolgersi a un compro oro è la soluzione migliore se si vogliono vendere gioielli usati: è molto difficile infatti che il valore dell'oggetto in quanto tale possa superare quello del metallo prezioso in esso contenuto.

Navigando online ho scoperto anche che il valore di un oggetto in oro dipende non solo dal suo peso, ma anche dal livello di purezza dell'oro, ovvero dai carati: andando a leggere il certificato di garanzia presente nella scatola del mio bracciale in oro ho scoperto si contraddistingueva per una quantità di carati piuttosto elevata, dunque ho subito pensato che la sua vendita avrebbe potuto essere fruttuosa.

L'oro ha un valore ufficiale determinato a livello internazionale (e anche questo, devo dire la verità, lo ignoravo), tuttavia può accadere che i vari compro oro facciano delle proposte differenti per il medesimo articolo, in quanto praticano dei diversi spread.

In alcuni forum dedicati all'argomento si suggeriva appunto di rivolgersi a diversi compro oro prima di scegliere quello a cui vendere l'oggetto, e così ho fatto: un sabato pomeriggio mi sono recato in 3 diversi compro oro della mia città e ho chiesto la valutazione del mio bracciale.

In tutti gli esercizi il gioiello è stato pesato accuratamente, e le proposte economiche si sono rivelate quasi analoghe: dal momento che mi era del tutto indifferente scegliere un compro oro piuttosto che un altro, tuttavia, mi sono comunque rivolto a quello che mi garantiva un pagamento più elevato, quindi a quello che mi ha di fatto garantito la massima quotazione oro.

Per concludere la vendita ho dovuto fare solo alcune semplici operazioni, ovvero fornire i miei documenti di identità e compilare alcuni moduli, per i quali sono stati necessari solo pochi minuti.

L'impiegato del compro oro mi ha pagato immediatamente e in contanti, e ovviamente fa davvero uno strano effetto essere pagati in modo così profumato per non aver fatto praticamente nulla!

I soldi che ho potuto guadagnare in questo modo, come detto, hanno costituito una grossa percentuale della cifra che ho speso per questo mio viaggio, che mi ha rigenerato e divertito.

Non posso che consigliare di rivolgersi a un compro oro a chiunque possieda degli oggetti in oro ed è disposto a privarsene; mi rendo bene conto che alcune persone possono sentirsi legate a un oggetto, magari perché gli è stato regalato da una persona cara, oppure perché ricorda un determinato periodo della vita, ma se non c'è valore affettivo, non esitate!

Gli oggetti rimarranno sempre tali e tenderanno a impolverarsi al buio di un cassetto o su una mensola, i soldi invece servono sempre, per qualsiasi esigenza, e di tanto in tanto non può che essere utile concedersi qualche sfizio.

La condizione economica generale non è delle più floride, lo sappiamo, ma è anche vero che la vita è una sola!


BLOG gratuito - REGISTRATI!