BLOG gratuito - REGISTRATI!





foto paesaggistiche
foto paesaggistiche

5 consigli per scattare foto paesaggistiche

La fotografia paesaggistica è molto apprezzata sia dai fotografi professionisti sia dai fotoamatori. In particolare questo genere risulta molto apprezzato dai principianti in quanto: - i paesaggi sono modelli sempre disponibili e pronti ad essere immortalati; - non servono particolari attrezzature oltre la fotocamera; - nel Nostro Paese non mancano di certo i bei paesaggi da fotografare; Inoltre oggi si trovano fotocamere reflex a prezzi accessibili a tutti (basta guardare la pagina di Taostore dedicata alle offerte reflex).

Detto ciò se volete cimentarvi nella fotografia paesaggistica sappiate comunque che realizzare foto interessanti e coinvolgenti non è affatto semplice; nonostante infatti si tratti di un genere molto diffuso bisogna prestare attenzione ad alcune aspetti tecnici di base spesso ignorati. Vediamo di seguito quali sono 1. Profondità di campo massima. Se fotografate un paesaggio vorrete che tutti gli oggetti (in primo, secondo o terzo piano) siano a fuoco. Per questo motivo è consigliabile utilizzare un'apertura ridotta: ad esempio un valore tra f 16 e f 22 può andar bene; 2. Evitare i rumori.

Nel caso si scattasse la foto durante il giorno la luce sarà probabilmente abbondante motivo per cui, per ridurre i rumori, sarà conveniente impostare l'iso su valori molto bassi; 3. la regola dei terzi. La regola dei terzi va applicata in tutte le foto e in particolare in quelle paesaggistiche. Questa regola riguarda sopratutto l'orizzonte (che non dovrebbe mai essere posto al centro della foto) e il soggetto principale (es. un albero, una persona o una casa); 4. la composizione della scena.

Per ottenere una foto di qualità è importante fare attenzione a tutti gli elementi presenti. Bisogna quindi valutare gli elementi presenti su tutti i piani. Inoltre dato che utilizzeremo probabilmente una focale ridotta c'è il rischio di includere nella scena elementi a noi molto vicini che però non si vedono a occhio nudo. 5. Evitare l'utilizzo eccessivo dello zoom. È preferibile quindi cercare di spostarsi a piedi per trovare l'inquadratura migliore.


BLOG gratuito - REGISTRATI!