BLOG gratuito - REGISTRATI!





pannelli solari residenziali
pannelli solari residenziali

Pannelli solari fai da te, residenziali e industriali

Quando si parla di pannelli solari e fotovoltaici, si è soliti distinguere tra moduli fai da te, moduli residenziali e moduli industriali, a seconda della loro destinazione. Come si può facilmente intuire, i moduli industriali sono quelli che vengono progettati e realizzati per essere installati su stabilimenti produttivi e fabbriche allo scopo di soddisfare le esigenze delle industrie, che ovviamente sono superiori, in termini numerici, rispetto a quelle delle abitazioni private: in questo caso si ricorre, quindi, ai moduli residenziali, che in genere hanno dimensioni inferiori.

La varietà di pannelli solari tra cui si può scegliere, quindi, è molto ampia. Una categoria particolare è rappresentata, poi, dai moduli fai da te, che si basano su kit che consentono agli utenti di procedere all'installazione in prima persona. Non è un settore da sottovalutare, anzi: l'ambito del fotovoltaico fai da te è in costante crescita, e ha margini di miglioramento ancora consistenti per la sua capacità di contenere i costi di realizzazione e, soprattutto, di ridurre i tempi di installazione, senza dimenticare che queste soluzioni permettono di fare a meno delle spese che hanno a che fare con la gestione delle pratiche burocratiche (per esempio, le incombenze relative all'allacciamento alla rete elettrica).

I moduli fai da te fanno parte dei kit fotovoltaici, che comprendono, oltre ai pannelli (per un impianto con potenza nominale di 3 Kw in genere servono tra i 12 e i 14 pannelli, ognuno dei quali da circa 200 watt), i portafusibili, un inverter di stringa monofase, il sistema di cablaggi e protezioni, i limitatori di sovratensioni, il centralino di campo, il sistema dei cavi solari e una struttura per il fissaggio dei pannelli. Ovviamente, chi sceglie di puntare su un kit fai da te può fruire di un notevole vantaggio economico, pur non trascurando i prezzi per lo studio e la progettazione dell'impianto.

A prescindere dalla scelta di pannelli fai da te, residenziali o industriali, comunque, resta il fatto che l'investimento nel fotovoltaico è vantaggioso e conveniente: nel caso in cui riguardi un'abitazione privata, per esempio, permette di fare aumentare il valore dell'edificio, in virtù del significativo risparmio che offre in bolletta in conseguenza della riduzione dei prelievi dalla rete. Un immobile con un impianto fotovoltaico, infatti, ha buone probabilità di vedere migliorare la propria classificazione energetica, e di conseguenza il proprio prezzo. Non ci si può dimenticare, poi, del sostegno pubblico, vale a dire degli sconti, delle detrazioni e degli incentivi di cui si può approfittare.

L'installazione di un impianto a pannelli solari residenziale finalizzato alla produzione di energia elettrica viene annoverato tra le opere di ristrutturazione edilizia residenziale per le quali può essere concesso uno sgravio del 50% delle somme che si spendono, deducibili per metà nel corso dei dieci anni successivi dalla quota Irpef. Infine, è bene tenere sempre presente l'impatto sull'ambiente: il fotovoltaico, in sintesi, è anche una scelta etica.


BLOG gratuito - REGISTRATI!