BLOG gratuito - REGISTRATI!





incentivi fotovoltaico
incentivi fotovoltaico

Il fotovoltaico è ancora conveniente anche senza incentivi. Ecco perchè.

Il fotovoltaico sta avendo una grande trasformazione. Sia dal punto di vista della considerazione nazionale per la produzione di energia pulita, sia dal punto di vista dei costi, in costante diminuzione.

Il conto energia tra un po' terminerà il suo programma di incentivazione, però la sua scomparsa sta avendo come effetto un ulteriore abbassamento dei prezzi del fotovoltaico. Ora un impianto domestico costa meno di una macchina e ti garantisce energia pulita per almeno 20 anni.

Dunque, il fotovoltaico conviene e converrà ancora senza gli incentivi? 

Molti iniziano a chiedersi se il fotovoltaico è ancora conveniente e soprattutto converrà ancora tra qualche anno quando gli incentivi non daranno più al mercato la spinta necessaria. 

Il incentivi non andranno oltre il 2013, ma i prezzi delle installazioni sono destinati a scendere ulteriormente, più di quanto sono già scesi in questi anni. Questo ribassamento del prezzo renderà il solare sempre più accessibile e conveniente, soprattutto se destinato all'autoconsumo. Il fotovoltaico è già oggi molto più alla portata di tutti: un impianto costa oggi non più di 8.9.000 euro "chiavi in mano" e queste cifre sono destinate ad abbassarsi ulteriormente per rendere la tecnologia conveniente anche bypassando gli incentivi statali alle rinnovabili.

Ovviamente per i grandi impianti destinati all'autoconsumo, per via delle loro economie di scala, risultano già molto convenienti con prezzi intorno ai 1.500 euro al Kw installato.

Con questa fascia di prezzo il fotovoltaico ha già raggiunto la "grid parity", ovvero quel "punto di pareggio" che rende il fotovoltaico più economico rispetto alle altre fonti energetiche tradizionali.

Fonte:www.fotovoltaiconorditalia.it

 


BLOG gratuito - REGISTRATI!