BLOG gratuito - REGISTRATI!





musica matrimonio
musica matrimonio

Musica per matrimonio: conta sceglierla bene

Scegliere la musica per un matrimonio non è certo un compito facile, soprattutto perché richiede di assecondare i gusti di una grande varietà di persone. Insomma, è vero che i protagonisti sono gli sposi, ma non ci si può certo dimenticare degli invitati (a volte sono diverse centinaia): anche le loro preferenze meritano di essere rispettate. Ecco perché è importante affidarsi a un professionista o a un team di professionisti: loro sapranno individuare i punti di forza su cui impostare le performance, sia che si tratti di esibizioni dal vivo, sia che si tratti di basi registrate o playback.

Le opzioni a disposizione sono davvero tante, anche per quel che riguarda il genere: dal pop al rock, dal blues alla classica, dal soul al jazz, ogni proposta ha un suo perché e, a sua volta, mille sfaccettature. C'è chi preferisce gustare il pranzo di matrimonio con Mozart in sottofondo e chi predilige scatenarsi a suon di disco music: a ognuno il suo.

Perché optare per Marco Amati

Per avere a che fare con della musica per matrimonio perfetta nel giorno più bello della propria vita, si può fare riferimento a Marco Amati, un "big" in questo settore, noto e apprezzato per la sua competenza, per la sua esperienza e per la sua abilità. Tra le tante caratteristiche che rendono il suo lavoro un piccolo grande tesoro, c'è la versatilità: insomma, tante proposte differenti per andare incontro ai gusti più vari. Per esempio, per l'accoglienza degli ospiti e per l'aperitivo c'è un quartetto jazz, con repertorio di brani celebri per allietare i presenti. Un repertorio che può essere scelto da solo o insieme con il music planning che presuppone un sottofondo per il pranzo e, infine, un divertente dj set per la festa.

Il servizio di Marco Amati si basa sulla cura di ogni dettaglio: si inizia con l'incontro conoscitivo con gli sposi, senza impegno, che permette di capire cosa fare e come laborare; in seguito, si procede al sopralluogo della location in cui si terrà il ricevimento. Questa fase è indispensabile per assicurare la buona riuscita dello show: è bene, infatti, conoscere tutti gli spazi e le loro dimensioni, per fare sì che siano sonorizzati nel migliore dei modi. Dopodiché, è il momento della scelta del repertorio: tutti i programmi musicali, con canzoni e playlist, vengono decisi almeno un mese prima della data stabilita, ovviamente seguendo le indicazioni e le richieste dei futuri sposi.

Molto interessante è la possibilità di impostare delle canzoni o dei motivi specifici per momenti precisi: l'arrivo, il taglio della torta, il lancio del bouquet, e così via. Come si può notare, insomma, tutti i particolari ottengono la massima attenzione, non solo il giorno dell'evento ma anche nei mesi precedenti.

Da visitare il sito www.musica-matrimoni.eu.


BLOG gratuito - REGISTRATI!