BLOG gratuito - REGISTRATI!





percorso naturalistico del Lago di Como
percorso naturalistico del Lago di Como

Il percorso naturalistico del Lago di Como

Chi vuole dedicarsi alla Greenway sul Lario per scoprire il percorso naturalistico e culturale del Lago di Como ha a disposizione un ampio ventaglio di possibilità tra cui scegliere. Dopo essersi armati di un paio di scarpe comode, si può partire - ancora meglio se la giornata è soleggiata e ventilata, così che il caldo venga mitigato dalla brezza lacustre -: la Greenway si snoda per un totale di dieci chilometri e attraversa i Comuni di Colonno, di Sala Comacina, di Ossuccio, di Lenno, di Mezzegra, di Tremezzo e di Griante, permettendo di scoprire non solo il lungo lago, ma anche e soprattutto le prestigiose ville locali e i tanti borghi storici che caratterizzano la zona. Per chi non conoscesse  l'area, i cartelli della Greenway sono segnalati alla perfezione, sia per coloro che fossero interessati ad uno o più dei cinque tratti, sia per coloro che volessero cimentarsi nella camminata intera. Una scarpinata senza dubbio gratificante e soddisfacente ma non poco impegnativa, considerato  che la durata oscilla intorno alle tre ore e mezza - per i più allenati, si intende -.

L'avvio, come detto, è da Colonno, e in particolare da via Cappella, dalla quale si raggiunge il centro storico; dopo avere attraversato la piazza si valica il ponte che oltrepassa il torrente Pessente, dal quale si possono ammirare degli splendidi oliveti, fino a giungere a Sala Comacina, rinomata località d'attrazione, grazie anche alla storica cappella di San Rocco.

Da qui, proseguendo sulla vecchia Regina, si può osservare la storica Isola Comacina, per poi entrare nel paese di Ossuccio, con il campanile di Santa Maria Maddalena, la Chiesa di San Giacomo e il maestoso santuario della Madonna del Soccorso. Da Ossuccio a Lenno, il passo è breve: a Campo di Lenno ecco la seducente Villa Monastero, prima di prendere un’ardua decisione: recarsi al Lido di Lenno o deviare in direzione di Villa Balbianello?  In tutti i casi non perdetevi il Battistero di San Giovanni nè la chiesa di Santo Stefano. Scollinando il piccolo borgo di Mezzegra si giunge a Tremezzo, patria di un panorama mozzafiato sul promontorio di Bellagio. Infine, superata la frazione di Bolvedro, si conclude l’itinerario nel comune di Griante.
Destinazione raggiunta, obiettivo conseguito, relax ampiamente meritato.  Da non sottovalutare la possibilità di fare ritorno a Tremezzo, magari per godersi i migliori trattamenti benessere nella spa del Grand Hotel Tremezzo (sul sito www.grandhoteltremezzo.com avrete accesso a tutte le informazioni necessarie): un modo unico per coccolarsi e abbandonare lo stress, mettendo da parte le fatiche della quotidianità.

Certo è che una sosta in questa struttura permetterà anche di ritrovare le energie dopo la camminata lungo la Greenway. A proposito: per gli appassionati di fotografia, non si può fare a meno di immortalare Villa La Quiete a Griante o Villa Carlotta a Tremezzo. E per i più instancabili l’asticella può essere sposta su Menaggio, una delle località del lago di Como più celebri ed apprezzate dai turisti di tutto il mondo.


BLOG gratuito - REGISTRATI!