BLOG gratuito - REGISTRATI!





malattie esantematiche
malattie esantematiche

Le malattie esantematiche

Si chiamano malattie esantematiche quelle malattie accomunate da una serie di sintomi quali le macchie rosse, le vescicole che prudono e la febbre alta che spesso si riscontrano nei bambini soprattutto nella primavera. Il nome deriva infatti dalla parola esantema con cui spesso si indica una grave eruzione cutanea considerata la punta dell’iceberg di malattie come la rosolia, la varicella e il morbillo.

Per capire di quale di queste malattie si tratta occorre verificare una serie di condizioni: dal tempo che intercorre fra la comparsa dei primi sintomi a quando compare l'esantema alla zona del corpo in cui si espande la macchia, dall’estensione dell’eruzione cutanea alla sua relativa composizione che potrebbe essere anche costituita da bolle, cicatrici, pustole e vescicole. Nel caso si tratti di morbillo (chiamata anche prima malattia) siamo di fronte ad una malattia estremamente contagiosa che infetta il sistema respiratorio, immunitario e della pelle i cui sintomi sono la fotofobia e la lacrimazione intensa, ma anche il raffreddore con starnuti e abbondante secrezione nasale, oltre a tosse secca e un malessere generale dovuto a febbre elevata.

Nel caso si tratti di scarlattina (chiamata anche seconda malattia) dobbiamo fare i conti con una malattia infettiva acuta contagiosa, che si manifesta attraverso una febbre e una grave infezione alla faringe, oltre che dall’ insorgenza di un’ esantema puntiforme ascrivibile proprio a questo tipo di malattia. Nel caso si tratti di rosolia (chiamata anche terza malattia) siamo di fronte ad una malattia esantematica tipica dell’ età pediatrica che si trasmette principalmente per contagio per via aerea con effetti disastrosi in caso di trasmissione verticale nelle prime fasi della gravidanza causando l'aborto nel 20% dei casi, arrivando a produrre invalidità gravi e permanenti nel bambino.

Nel caso si tratti di varicella bisogna trattarla con molta cautela dato che può essere notevolmente contagiosa ed epidemica poiché causata da un potente virus che solitamente si manifesta con rash cutaneo vescicolare, principalmente esteso al corpo e alla testa piuttosto che alle estremità diffondendosi facilmente con colpi di tosse o starnuti di individui malati o attraverso il contatto diretto con le secrezioni del rash.

Fonte: http://sosmalattie.com/analisi-del-sangue


BLOG gratuito - REGISTRATI!