BLOG gratuito - REGISTRATI!





duomo di firenze
duomo di firenze

Come trovare un appartamento in affitto a Firenze

Trovare una casa da affittare in una grande città come Firenze non è sicuramente una cosa molto facile ed immediata, soprattutto se si vuole cecare di intercettare la soluzione che più di tutte si avvicina nel soddisfare le proprie esigenze e necessità. Vediamo a tal propositi alcuni aspetti da tenere ben presenti. Per prima cosa occorre valutare con particolare attenzione la zona dove ricercare l’appartamento oppure la casa da affittare. Molto dipende da quelle che sono le necessità.

Per esempio può essere fondamentale valutare quale sia la zona che offra il miglior riscontro rispetto al tragitto che giornalmente bisogna fare per recarsi sul proprio posto di lavoro. Oppure, scegliere rispetto alla vicinanza rispetto a punti dove poter usufruire dei mezzi pubblici. Altra variabile potrebbe essere la lontananza rispetto alle scuole, al centro storico ed urbano della città e tanto altro ancora. Oltre a questi vincoli di natura logistica, chiaramente, bisogna esser coscienti che optando per una zona piuttosto che per un’altra, varia in maniera considerevole anche il costo dell’affitto ed ossia il canone mensile.

Non c’è dubbio che il canone per un appartamento ad esempio di 90 metri quadrati ubicato in una zona residenziale oppure in pieno centro storico, può essere nettamente superiore rispetto a quello di un immobile similare ubicato però in periferia o in un quartiere popolare. Nella scelta della zona dove ricercare l’immobile occorre tener conto anche di altre problematiche come ad esempio quelle inerenti alla presenza o meno di un luogo dover poter parcheggiare la propria auto come può essere un garage privato oppure un posto auto all’aperto entro il condominio. Insomma, occorre prima focalizzare la zona dove cercare l’immobile tenendo presente che non sempre è possibile far coincidere tutte le proprie esigenze e per questo è alquanto opportuno trovare un punto di compromesso quanto più soddisfacente possibile. Una volta presa una decisione in merito alla zona di interesse, è opportuno valutare con particolate attenzione l’ipotesi di affittare da privati.

Ovviamente questo presuppone un maggiore impegno e perdita di tempo, ma il risultato finale potrebbe essere molto soddisfacente sotto molti punti di vista. Infatti, un contatto diretto con il proprietario dell’immobile consente di eliminare l’intermediario e con esso tutti i costi che comporta. Normalmente grazi a ciò, si riesce ad accedere ad un canone mensile più basso del 15 – 20% se non di più, in quanto per l’appunto non vi sono commissioni per la commissione di un’agenzia immobiliare. Inoltre, riuscire ad avere un contatto diretto con il proprietario offre la possibilità di poter interagire esplicitamente con la persona che conosce meglio di tutti l’immobile e quindi potrebbe sciogliere in maniera più esaustiva alcuni dubbi in merito anche alla vivibilità del quartiere, ai vantaggi e agli svantaggi da un punto di vista logistico e via dicendo.

Chiaramente non è proprio semplicissimo venire a conoscenza di privati che hanno intenzione di affittare un appartamento oppure una casa, soprattutto nelle grandi città come Firenze. Quindi, piuttosto che sottoporsi ad una estenuante ricerca dal vivo nella zona prescelta, è molto più conveniente sfruttare il canale dell’online. Infatti, possono essere ricercate tantissime soluzioni visitando direttamente i siti che offrono la possibilità a privati di immettere un annuncio di affitto di un determinato immobile. La ricerca sarà molto veloce e concreta in quanto nella stragrande maggioranza dei casi è presente un format nel qual inserire la città dove di interesse, il quartiere, fissare il costo mensile del canone indicando un intervallo di prezzo, la tipologia di immobile, la grandezza ed in alcuni casi anche la classe di appartenenza in merito al risparmio energetico che tra l’altro per legge deve essere una informazione sempre presente sugli annunci.

Un’alternativa a quella di visitare i portali immobiliari è quella di utilizzare i motori di ricerca come Google, Yahoo e simili. Si consiglia di inserire le seguenti tipologie di ricerche in quanto sono maggiormente attinenti ed offrono un numero maggior di risultati: ‘affitti Firenze’, ‘affitti Firenze privati’ e ‘appartamento affitto Firenze’. Naturalmente se nel caso in cui non si è riusciti ad rintracciare una soluzione soddisfacente utilizzando queste forme di ricerche, allora è opportuno rivolgersi ad un’agenzia immobiliare che certamente ha una conoscenza più capillare delle offerte presenti sul mercato. Ovviamente l’aver richiesto una consulenza ad una agenzia immobiliare comporta dei costi, che come abbiamo precedentemente evidenziato possono variare da un minimo del 10% fino ad un massimo del 20% del canone mensile.

Se invece abbiamo rintracciato un annuncio che sembra poter soddisfare le proprie esigenze, dopo aver visionato dal vivo l’immobile ed aver valutato attentamente il tutto occorre capire con assoluta precisione cosa è compreso nel costo dell’affitto onde evitare cattive soprese in futuro. Ed in particolare se eventualmente sono comprese tasse, costi relativi a particolari utenze energetiche e non, costi per manutenzione ordinaria e straordinaria, eventuali assicurazioni che coprono da alcuni possibili eventi e via dicendo.

ect management di www.altroaffitto.it, portale dedicato agli affitti


BLOG gratuito - REGISTRATI!