BLOG gratuito - REGISTRATI!





itinerari turistici firenze
itinerari turistici firenze

Firenze: proposte per itinerari turistici

Firenze, culla della cultura rinascimentale, è una delle città più note e visitate d’Italia da viaggiatori che, da ogni angolo del mondo, si recano in Toscana per apprezzare le mille bellezze di questa città senza tempo. Dotata di un patrimonio artistico senza eguali, la città di Firenze è riuscita a “gestire” al meglio il grande flusso turistico che l’ha sempre contraddistinta, allestendo nel tempo una rete turistica impeccabile che, oltre ad ottime strutture ricettive, che comprendono tanto lussuosi hotel quanto familiari e caratteristici b&b Firenze, ha saputo sviluppare anche ottime vie di collegamento ed una serie di strutture dedicate all’intrattenimento e alla buona cucina, altra componente fondamentale del fascino di questa città. Oggi vogliamo proporvi due itinerari che potrete seguire per conoscere bene questa magnifica città. Il primo itinerario possibile è quello che va da Santa Maria Novella al Duomo, un tragitto che partendo dalla stazione centrale prosegue sino a Piazza dell’Unità Italiana, alla magnifica Basilica di Santa Maria Novella, un tempo sede dell’Ordine dei domenicani, per poi arrivare a Piazza San Giovanni ove potrete ammirare il Battistero, dedicato A San Giovanni Battista e al cui interno sono custodite opere di Lorenzo Ghiberti e di Andrea Pisano. Proprio nei pressi di Piazza San Giovanni sorge il Duomo, opera di Arnolfo di Cambio e in seguito ampliato da Giotto che diede inizio alla costruzione del Campanile.

L’impianto definitivo di questo edificio venne completato da Andrea Pisano e da Brunelleschi che ne ultimò la costruzione dell’imponente cupola. Altro itinerario possibile per scoprire Firenze è quello che va da Palazzo Pitti a Ponte Vecchio. Palazzo Pitti è anch’esso opera di Filippo Brunelleschi che progettò l’edificio su commissione di Luca Pitti; un tempo il palazzo era la dimora dei granduchi di Toscana mentre oggi è suddiviso in una serie di Gallerie all’interno delle quali sono ospitate opere importanti tra le quali anche alcune di Raffaello, Tiziano e Caravaggio. Proprio alle spalle di Palazzo Pitti si estende il Giardino di Boboli, inizialmente progettato da Brunelleschi e in seguito ampliato e completato da Niccolò Pericoli.

Di qui, imboccando Via Guicciardini si arriva sino a Ponte Vecchio e al bel Borgo San Iacopo per poi proseguire alla volta della Chiesa di Santo Spirito, anch’essa opera del Brunelleschi, e al Cenacolo dove è custodito un frammento dell’Ultima Cena di Andrea Orcagna. Attraversando Via Sant’Agostino e Via Santa Monaca si raggiunge Santa Maria del Carmine al cui interno è possibile ammirare la Cappella Branacacci con magnifici affreschi decorativi di Masaccio.


BLOG gratuito - REGISTRATI!